Estratto (#135)

135

Mi dici “riparti” ma come posso!

Sei tu la motrice, sei tu l’energia;

cancella il debito ed io ci proverò.

Sono infelice, sono abbattuto,

non mi è dato ricominciare.

Vorrei mutare il passato in presente

ma so di illudermi;

vorrei svegliarmi con te al fianco

ma so che più non mi vuoi;

vorrei quella ragazza di dieci anni or sono

ma so che è cambiata e più non esiste;

vorrei bucare la memoria

e invece ricordo.

Ti ho nel sogno, ti ho al risveglio,

mi volto… e non ci sei.

E sono più solo, e sono più vuoto,

e non c’è fine, non c’è ritorno,

non ci sono lacrime… neppure il sonno.

Ricominciare?

Mi contenterei già di camminare!

Ma non vi è strada dove poggiare

perché la mia strada sei tu.

Ricominciare cosa, ricominciare dove,

in questo deserto non vi è ristoro;

solo qualche timido miraggio

portato dall’arsura di quella stella,

ma di acqua non v’è traccia alcuna;

mi contento del piscio, quando c’è.

Non esistono altri Cristi in terra… solo uomini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...