Estratto (#272)

272

Non si può semplicemente esistere;

non si può semplicemente sopravvivere,

non è per questo che siamo al mondo;

non è per questo che ci siamo evoluti al punto tale

da guadagnare in genio e virtù.

Dobbiamo tutti avere una luce nel cuore

che ci spinga a gioire di noi stessi,

che non ci mortifichi l’esistenza.

La tua luce posso essere io,

può essere qualcun altro,

oppure può essere un’idea

… ma ci deve essere.

Nel mio caso

la luce nel cuore sei Tu;

con te io gioisco di me stesso.

E anche se fosse una burla o una menzogna

io, in quel breve momento insieme,

sono più sereno.

Se solo fossi come ti voglio…

e invece devo razionare gesti e parole per non urtarti,

devo razionare la passione per non rovesciarti

… e invece io voglio rovesciarti;

voglio farti abbandonare la triste esistenza,

farti tornare a vivere

… magari oggi senza soffrire.

Ma come si può non soffrire quando c’è Amore,

quando c’è fiducia.

Siamo uomini,

siamo a volte imprevedibili

… ma l’età avanza Amore mio,

il fiore appassisce,

i giorni son contati… ed hanno iniziato la loro discesa ieri.

Come quando temo la brevità dell’estate,

in previsione di quel lungo e gelido inverno,

io temo il tempo del nostro inverno;

e conto i giorni che ci restano,

e sono davvero pochi mio cuore

sono davvero pochi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...