Estratto (#360)

360

Io non ho mentito a nessuno,

io sono stato sincero.

Se questa è una colpa va bene…

ti chiedo perdono.

Se ne hai sofferto va bene…

ti chiedo perdono.

Ma io non ho rotto nessuno,

io ti ho dato dignità innamorandomi di te

ed impegnando il mio nome.

E se una qualsiasi delle tue ‘amiche’, come le chiami tu,

ti dà ragione 1

… lei è correa, e non merita quell’appellativo.

Perché i miei amici

se dovessi deviare per un sentiero cupo e vergognoso

me lo direbbero. E me lo dicono.

Aveva ragione tua madre,

che non cercava d’insultarti… ma di proteggerti.

Avevo ragione io,

che non cercavo d’insultarti…

perché anch’io ti amavo e ti volevo proteggere;

volevo mostrarti lo schifo, di modo che ti correggessi.

Il termine era corretto… esiste solo quel termine.

E non ho cambiato magicamente idea,

semplicemente non ne parlo più per non urtarti.

E anche tu, nei miei confronti,

puoi usare i termini che vuoi,

ma non dimenticare alla fine della frase

ciò che non ti ho mai mancato:

le parole “ti amo.”

Perché quelle fanno capire che in mezzo ad una verità

ce ne sta comunque un’altra, la più importante di tutte;

quella che ci ricorda

di chi ci possiamo fidare.

(1 con la vita che conduci)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...